28 mag 2012

TUBES


Stefano Giovannoni firma il design del termoarredo Trame per TUBES. Elementi tubolari in acciaio sorprendentemente trattati come fili sottili e colorati che si intrecciano. Un concentrato di tecnologia e design. Scopriamolo insieme E’ uno degli ultimi nati in casaTUBES e a firmarlo è uno dei progettisti più importanti del panorama italiano del design. Stiamo parlando di Trame e del suo celeberrimo designer Stefano Giovannoni che durante l’intervista al Salone mi spiega così il suo progetto:
Ho pensato a Trame come un filo che disegna una serie di trame tridimensionali. Questo filo si muove creando delle sinusoidi in senso alternato sulla superficie regalando una stupenda sensazione tridimensionale che si enfatizza ancora di più tra l’oggetto ed il fondo
Trame rivoluziona l’elemento radiante mettendo in scena un modo nuovo di concepire un oggetto domestico fino a non molto tempo fa ritenuto poco interessante dal punto di vista dell’interior design. Termoarredi che si caratterizzano per il design scultoreo e sempre più lontano dai vecchi standard estetici che lo vedevano più come un oggetto da nascondere che da esibire.
TUBES propone nuove reinterpretazioni dei classici radiatori (celeberrimo il caso diadd_On, entrato a far parte della collezione del Centre Pompidou di Parigi) e Trame non fa certo eccezione.
Gli elementi tubolari in acciaio, come racconta lo stesso Giovannoni, sono trattati come morbidi fili sottili che si inseguono tra trama e ordito per comporre un vero e proprio “tessuto di calore“. Il progetto, se da un lato si caratterizza per il notevole impatto estetico, dall’altro si presenta come un’assoluta innovazione dal punto vista tecnico: per la prima volta le valvole sono svincolate dal corpo scaldante e collegate in remoto, per non guardare in alcun modo la morbidezza delle linee. Una caratteristica che subito salta agli occhi, rapiti dalla fluidità e dalla continuità delle forme.
Un caldo intreccio disponibile in tre diverse varianti, Trame 14, 20 e 28 in base al diametro degli elementi, che Giovannoni descrive così:
Col diametro più sottile si percepiscono meglio i vuoti ed è più forte il senso del movimento. Ma il diametro maggiore dà all’oggetto una potenza ed una forza che valorizza ancora di più l’oggetto. Per questa caratteristica tridimensionale il bianco dà al prodotto un valore estremamente raffinato“.
Un prodotto unico, che spero abbiate avuto modo di ammirare al Salone del mobile. In caso contrario vi lascio ad una piccola gallery e spero che Trame vi sorprenda così come ha sorpreso me;)

24 mag 2012

REACTABLE!!





Sperimentazione digitale per produrre i suoni del futuro

Una raffinata e innovativa sinergia tra suono e design.
È stata la cantante islandese Bjork, esploratrice della tecnologia e della fusione dei linguaggi, a far conoscere al mondo il ReacTable.
Un progetto nato dalla creatività di Marcos Alonso, Gunther Geiger, Sergi Jordà e Martin Kaltenbrunner, sviluppato all’interno del Music Technology Group dell’Università Pompeu Fabra di Barcellona.
 
Il design del ReacTable, firmato dallo studio Crous Calogero, lineare ed essenziale, accoglie uno strumento musicale elettronico con un’interfaccia rivoluzionaria che consente di suonare toccando una superficie tattile, ridefinendo i canoni classici di composizione ed esecuzione.
Il ReacTable sintetizza compiutamente oltre 30 anni di ricerca del punto di contatto tra suono e design, metabolizzando gli insegnamenti della musica discreta di Brian Eno e delle alchimie sintetiche di Karlheinz Stockhausen.
Un progetto visionario e transmediale che sposta più lontano i confini della relazione tra musicista e macchina, in una dimensione dove la tecnica cede il passo alla strategia e all’intuizione.

21 mag 2012

Sustainable Façades with Meinhardt


Meinhardt Façade share their secrets to creating a visually striking building that performs as well as it looks.


Emerging trends in material technology have made architectural design increasingly competitive as developers and owners seek to create more striking buildings, and architects and engineers are limited only by their imaginations.
Complex shapes and intricate façades that define a city skyline; sustainable solutions that maximise a building's performance and minimise its environmental impact - these are a must for an urban structure in the modern metropolis



RMIT SAB, Melbourne

The importance of a building's façade cannot be underestimated. Not only does it create an immediate and unmistakeable first impression; an energy efficient façade with a high thermal performance reduces a building's reliance on mechanical ventilation, lighting and electrical appliances, leading to enormous savings for the developer and owner.
Meinhardt Façade, as part of the international Meinhardt Group, specialises in design, engineering, fabrication, installation and material science, and know what it takes for a building to look good and operate well by utilising their 'practical imagination' approach to façade design and engineering.
Here, they share their tips for creating the ideal façade.
1. Choose the right materials. Understand your materials and be smart in your selection; this will help save energy, reduce wastage and optimise the façade design.



NTU School of Art, Design and Media, Singapore
2. Use recycled. Consider recycled or recyclable materials where possible. For example, recycled aluminium requires only 5% of the energy used to produce aluminium from iron ore. Green concrete can be made with reclaimed industrial materials that would otherwise be used for landfill.
3. Go local. Use locally or regionally-sourced materials where possible; support the local economy and reduce your carbon footprint and avoid expensive transport costs.
4. Reduce energy. Choose materials that use energy-efficient coatings, heat-reducing paints or incorporate thermal breaks to help reduce the overall energy consumption of the building.
5. Call a professional. Enlisting an experienced façade consultant from the planning stages will lead to a holistic process in which the building and façade design is implemented quickly and easily, with all considerations taken into account. A façade consultant will advise on local context, durability, materials, efficiency and efficacy for the best result possible.




 Education Resource Centre, NUS Singapore

20 mag 2012

Tea House by Archi-Union.



Un'affascinante tea house a Singapore.
 
Gli architetti dello studio di Singapore Archi-Union hanno realizzato questa affascinante Tea House nel cortile del loro ufficio.

Architecture Now! Vol. 8, Philip Jodidio, Tashen.


L'opera di riferimento per essere al corrente di quello che succede nel mondo dell'architettura.
 
‎Nessuno stile, nessun tipo di edificio è stato ignorato, ciò fa di questo volume un vero e proprio compendio su ciò che deve sapere chiunque si interessi di architettura.




14 mag 2012

RIO DESIGN!!



L’evento NDesign Rio 2011, punto di incontro di studenti e professionisti del design di tutto il Brasile, aprirá le proprie porte a Rio de Janeiro, domenica 24 luglio, nel campus PUC, con il patrocinio dell’Istituto Europeo di Design di Rio (IED Rio) e del Centro Carioca di Design, del Comune di Rio de Janeiro.
L’NDesign é tra i piú importanti eventi accademici e culturali di design dell’ America Latina: prevede  conferenze, workshops, dibattiti, mostre e molte altre attivitá.  Dal primo incontro di Curitiba, avvenuto 20 anni fa, l’NDesign si svolge ogni anno in una diversa cittá del Brasile, con un numero sempre crescente  di partecipanti. In questa edizione di Rio dell’NDesign, sono attesi cinquemila partecipanti. L’evento é una immersione totale di otto giorni nel mondo del design, con un formato trasversale basato sul dialogo e sull’ibridazione tra la dimensione accademica e quella politica, culturale e sociale del design.
Fabio Palma, direttore dello IED Rio, parteciperá alla conferenza-dibattito “Formazione dei designer intorno al mondo”, che aprirá i lavori dell’NDesign Rio lunedí 25 luglio. Con la presenza di Bruno Porto, Raphael Ferreira, Bruno Lemgruber e Sarah Stutz, la conferenza-dibattito analizzerá le possibilitá di studio all’estero e le tendenze della formazione internazionale per i giovani designer.

13 mag 2012

Ronan & Erwan Bouroullec, Bivouac




The exhibition dedicated to Ronan & Erwan Bouroullec is located in Galerie 3 of Centre Pompidou-Metz and it is shows, in 1000 m², all the creations and the researches done in the last 15 years working together. This first important monographic exhibition in France runs across their international career path, from the collaboration with the most popular design publishers to their creations in the public collections and to a large number of awards won.
Bivouac exhibits a large variety of creations and shows some key concepts of their research: nomadism, ephemeral, modular...
For more information
www.centrepompidou-metz.fr(closed on Tuesdays)

07 mag 2012

BATLLO'


Casa Batllò, created by Antoni Gaudì, surprises the visitors with its design, exemple of modernism. The visite includes Noble Floor, the Loft, the Roof Terrace and the building well. Since 2002 the building is opened to the public.
For more information:
www.casabatllo.es
Opening time: 365 days a year

06 mag 2012

MUSEUM OF DESIGN IN BERLIN



The Bauhaus Archive/Museum of Design in Berlin researches and presents the history and influences of the Bauhaus (1919-1933). It displays the world’s largest collection of objects documenting the history and activities of the school.
For more information:
http://www.bauhaus.de/
+49 30 - 25 40 02 0